Collaborazione alla redazione del Piano d’Area del Nord Milano

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività svolta su incarico di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo S.p.A.

GRUPPO DI LAVORO
Franco Sacchi [Direttore responsabile], Angelo Armentano [capo progetto], Maria Evelina Saracchi [staff PIM] Giovanna D’Angelantonio [collaboratore esterno]

CODICE RICERCA
CON_12_07

DATA
Novembre 2008


CONTENUTO ESSENZIALE

L’attività di collaborazione si inserisce all’interno del più ampio programma di attività finalizzate all’elaborazione del Piano d’Area del Nord Milano, conferito dai Comuni del Nord Milano all’Agenzia di Sviluppo Milano Metropoli Spa.

Nello specifico l’oggetto dell’incarico riguarda lo svolgimento di attività di approfondimento tecnico a supporto del Piano d’Area, con l’obiettivo di elaborare uno scenario di sviluppo strategico, condiviso da parte dei Comuni, con riferimento a quattro specifiche tematiche: il sistema delle infrastrutture per la mobilità e i trasporti, il sistema delle aree e degli insediamenti di carattere produttivo, il sistema delle aree di frangia urbana, il sistema dei grandi poli di trasformazione urbana.

Lo sviluppo dell’attività è stato organizzato in due fasi:

  1. una prima fase [Il Quadro della conoscenza], di carattere analitico, finalizzata alla raccolta e analisi delle diverse banche dati, rielaborazione, aggiornamento e organizzazione dei dati esistenti, utili ai fini della ricomposizione del quadro della conoscenza relativo allo stato attuale e alla definizione di una prima agenda di temi e prospettive di sviluppo future, inerenti alle diverse tematiche oggetto dell’incarico;
  2. una seconda fase [Scenario], di carattere tecnico progettuale, finalizzata all’elaborazione di particolari approfondimenti di natura tecnica e politico-territoriale, con l’obiettivo di definire di uno scenario metaprogettuale e di indirizzo per la pianificazione territoriale comunale.

Alla fine della prima fase dello studio è stato redatto un documento di sintesi preliminare che, attraverso testi, tabelle, schede ed elaborazioni cartografiche, restituisce il quadro conoscitivo di riferimento per la successiva fase progettuale. Fondamentale ai fini dell’elaborazione del Piano d’Area è stato il contributo relativo alla definizione del layout grafico di tutti i materiali cartografici del piano in ambiente ArcGIS 9.2, oltre alla redazione di 12 tavole in formato UNI A1, da allegare al quadro conoscitivo del Piano d’Area. Col fine di integrare le informazioni relative al tema del sistema delle infrastrutture per la mobilità e i trasporti e il tema del sistema dei grandi poli di trasformazione urbana, sono state redatte delle schede tecniche sui singoli progetti individuati negli elaborati di piano, con relativo materiale iconografico esplicativo della loro natura progettuale, che costituiscono parte integrante del primo documento di piano.

A conclusione della seconda fase dello studio è stato prodotto un documento di indirizzo per le politiche territoriali del Nord Milano che attraverso l’individuazione di temi, strategie, obiettivi, azioni e buone pratiche di riferimento, ha lo scopo di definire lo scenario di sviluppo futuro dell’ambito metropolitano considerato. Anche in questo caso, fondamentale è stato il contributo alla definizione dei contenuti del secondo rapporto di piano e la predisposizione di una serie di elaborati cartografici sulle tematiche sopra elencate, in modo da restituire una rappresentazione territoriale sintetica e comunicativamente efficace degli indirizzi progettuali emersi dallo studio.

Il documento di indirizzo è stato infine integrato da una tavola sinottica, con relativo schema cartografico di riferimento, con lo scopo di esplicitare sintetizzandoli i contenuti progettuali e di indirizzo in esso contenuti.

Per l’elaborazione e la verifica dei contenuti del Piano d’Area è stato attivato un processo di confronto e di “governance” interistitituzionale che ha visto il coinvolgimento continuo degli Enti Pubblici territorialmente competenti (Comuni, Provincia ed Enti Parco) e delle strutture tecniche incaricate della sua redazione (Milano Metropoli, Centro Studi PIM), che si sono relazionate attraverso:

  • una Cabina di Regia (composta dai Sindaci e dagli Assessori competenti dei Comuni del Nord Milano, e dagli Assessorati Provinciali “Politica del territorio e parchi”, “Piano strategico dell’area metropolitana e politiche per l’abitabilità” e “Viabilità – Opere pubbliche stradali – Mobilità e trasporti”), quale organo di indirizzo politico del Piano d’Area, a garanzia del coordinamento interistituzionale e dell’integrazione tra le attività e i contenuti sviluppate nell’ambito del Piano d’Area e le altre iniziative variamente intraprese sia a livello comunale sia a livello d’area e provinciale;
  • un Tavolo Tecnico Interistituzionale (composto da referenti tecnici dei Comuni e della Provincia di Milano, da Milano Metropoli e dal Centro Studi PIM) con il compito di accompagnare, alimentare e sostenere il lavoro di approfondimento tematico, nonché di garantire la costante condivisione, il monitoraggio e la validazione dei risultati emergenti, oltre al raccordo tra obiettivi e contenuti del Piano d’Area e obiettivi e contenuti degli strumenti urbanistici comunali. Alle riunioni del Tavolo Tecnico Interistituzionale, sono stati inoltre invitati a partecipare anche altri attori variamente impegnati sul territorio in merito alle tematiche di volta in volta affrontate.

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.

E’ attivo il progetto FABPIM – Facilitazione Abilitazione Bandi: un nuovo servizio che il Centro Studi PIM dedica esclusivamente ai propri Soci.

www.pim.mi.it/fabpim