Comune di Vanzago. Variante parziale al PRG EX LR 23/97

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività svolta su incarico del Comune di Vanzago

GRUPPO DI LAVORO
Luciano Minotti [Direttore responsabile],

Gian Carlo Lissoni [capo-progetto], Alma Grieco [staff PIM]
Alberto Castellazzi [consulente esterno]

CODICE RICERCA
CON_07_02

DATA
Marzo 2003


CONTENUTO ESSENZIALE

Il Centro Studi PIM si è già occupato nel 1999 e nel 2001 di redigere, per il Comune di
Vanzago, Varianti ex LR 23/97 al PRG vigente e di provvedere all’informatizzazione delle
tavole di PRG.
Nella continuità di collaborazione nei confronti di un Comune socio, il PIM ha predisposto
questa ulteriore variante, sempre ex LR 23/97, motivata da esigenze di adeguamento a
situazioni sopravvenute nel frattempo e riguardanti:
– il progetto, in fase preliminare, di trasformazione della SP 229 nella variante alla SS 33
del Sempione e il cui percorso, a confine con Pogliano, interessa una zona di espansione di
Vanzago con destinazione residenziale e commerciale. In attesa di una definizione del
progetto viario e di una verifica complessiva del contesto azzonativo, il Comune, con la
nuova variante, elimina la destinazione commerciale a favore di un comparto interamente
residenziale e relativi servizi dotato di una viabilità di arroccamento a servizio dello stesso
insediamento.
– La frazione Mantegazza dove, a seguito della definizione del nuovo perimetro di Parco
Sud (delibera di CC del 28.92001) e di sentenza del TAR su ricorso del proprietario, è
stato reintegrato, a destinazione residenziale di espansione, un lotto con un’edificabilità di
7500 mc che integra il contesto residenziale della frazione nella sua parte settentrionale a
confine con l’oasi WWF.
Con l’occasione si è definitivamente eliminata la previsione di tracciato di una tangenziale
nord ritenuta superata e inattuale.
– Sempre nella frazione Mantegazza si è colta l’occasione della variante per adeguare la
viabilità di servizio a un piccolo lotto residenziale cui si è apportato una modesta
integrazione d’area; e per adattare la sede viaria e favorire la realizzazione di un
contemporaneo parcheggio nell’ambito di una zona B.
Il bilancio dimensionale delle varianti comporta un incremento di capacità insediativa di 103
abitanti teorici e una riduzione di 9460 mq di standard che rimangono comunque abbondante in
quanto pari a 33,80 mq/ab.
La Variante ha altresì introdotto alcune precisazioni normative riguardanti distanze, box e posti
auto, precisazioni emerse come opportune in seguito alle esperienze applicative delle norme di
PRG.

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.