Mutamenti nei distretti. Produzione, imprese e territorio, a partire da Sassuolo

Cristiana Mattioli

Mutamenti nei distretti. Produzione, imprese e territorio, a partire da Sassuolo

Franco Angeli, 2021

Commento di Arturo Lanzani nella postfazione del libro.

Nonostante il forte impatto della crisi economica, il distretto ceramico di Sassuolo ha visto inediti processi di riorganizzazione e consolidamento industriale che ne hanno sostenuto la tenuta con l’innovazione.

Il valore di questo libro è di segnalarci le modalità con cui si modifica l’organizzazione economica entro uno specifico territorio post-distrettuale che rimane vitale, ma che è ormai segnato dal forte sviluppo di medie imprese internazionalizzate e inserite nei circuiti globali di valorizzazione del lavoro, da un lato, e da una nuova rete di attività terziarie e logistiche, dall’altro. Il valore ancor più grande è quello di leggere queste trasformazioni nell’organizzazione degli insediamenti, negli spazi della produzione, nelle architetture che essa utilizza e/o produce. Il testo ci propone, dunque, una lettura del divenire economico-sociale specifico di una realtà distrettuale e, ancor di più, una modalità di lettura – focalizzata sugli aspetti insediativi e spaziali – in generale poco praticata. Il tutto con una analisi transcalare – che ora osserva l’intera città-distretto, ora entra nelle singole sedi produttive, ora si allarga nuovamente all’intera rete di spazi utilizzata da un grande gruppo industriale o all’intero grande spazio riutilizzato da differenti imprese – e un fuoco che si mantiene sugli spazi del lavoro manifatturiero della produzione e contemporaneamente si allarga all’intero territorio e ad altri tipi di spazi e architetture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *