EVENTI

Piano di Governo del Territorio del Comune di Gaggiano

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività svolta su incarico del Comune di Gaggiano

GRUPPO DI LAVORO
Franco Sacchi [Direttore responsabile],

Pierluigi Nobile (capo progetto), Cristina Alinovi, Francesca Boeri [staff PIM], Andrea Bigatti, Angelo Fugazza, Fabio Manfredini, Simona Muscarino, Filomena Pomilio, ARCA s.a.s., Studio Idrogeotecnico Associato [collaboratori esterni]

CODICE RICERCA
CON_08_07

DATA
Aprile 2009


CONTENUTO ESSENZIALE

Il Comune di Gaggiano nel maggio 2007 ha avviato la procedura per la redazione del Piano di Governo del Territorio, secondo quanto disposto dalla LR 12/2005. Il rinnovo dello strumento di pianificazione, oltre che per l’adempimento di legge, parte dall’obiettivo di dare continuità ai principali elementi di valore già presenti nel territorio con una linea di condotta caratterizzata dall’equilibrio tra lo sviluppo delle funzioni e la dotazione dei servizi e delle infrastrutture in un quadro di compatibilità sociale ed ambientale.

Oggetto dell’incarico al Centro Studi PIM ha riguardato la redazione sia del PGT, formato dai tre atti (Documento di Piano, Piano dei servizi e Piano delle Regole), che della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) dello stesso PGT. Oltre a tali attività sono stati svolti gli studi connessi all’elaborazione del PGT riguardanti: lo Studio geologico, idrogeologico e sismico di supporto alla pianificazione comunale, il Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo (PUGSS) ed il Reticolo idrico minore.

Il lavoro si è articolato in tre fasi.

La prima ha riguardato l’attività di inquadramento territoriale, di analisi urbanistica e delle richieste dei cittadini, di ricognizione dei vincoli e delle indicazioni dettate dalla pianificazione di livello superiore e, più in generale, di analisi dello stato di fatto. Questa parte dell’incarico si è conclusa con un documento descrittivo di sintesi dello stato di fatto, che costituisce il quadro conoscitivo.

Nella seconda fase si è curato lo studio per la redazione, in un primo momento di uno schema del Documento di Piano e di seguito della bozza dei tre atti del PGT costituiti dagli elaborati cartografici salienti, dallo schema articolato delle Norme Tecniche e dalle relazioni atte ad esplicitarne i contenuti, seppur in forma sintetica.

Nella terza fase, giunta dopo un’intensa attività di presentazione della bozza del PGT ai differenti organi amministrativi ed alla cittadinanza, si sono prodotti gli elaborati definitivi per l’adozione del PGT. Accanto alle fasi riguardanti l’elaborazione del PGT ed allo svolgimento in parallelo del processo di VAS, si sono aggiunte le attività relative allo Studio geologico, idrogeologico e sismico di supporto alla pianificazione comunale, al Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo (PUGSS) ed al Reticolo idrico minore.

Riguardo ai contenuti il PGT, attraverso il Documento di Piano, da un lato definisce le esigenze di sviluppo urbanistico in termini di richieste abitative per la popolazione residente, di mantenimento della buona dotazione di aree – attrezzature per servizi e in termini di sviluppo della attività socio economiche presenti sul territorio; dall’altro individua i potenziali impatti sull’ambiente che tale sviluppo potrebbe determinare, prevedendo misure compensative e di mitigazione, ed una successiva fase di monitoraggio nella VAS. Al fine di valutare la sostenibilità ambientale delle strategie contenute nel Documento di Piano e definire gli impatti, le mitigazioni e le eventuali compensazioni ambientali sono stati identificati sei criteri di sostenibilità ambientale:

  • tutela dei suoli e contenimento del consumo del suolo;
  • tutela e valorizzazione della biodiversità;
  • conservazione e miglioramento della qualità delle risorse idriche;
  • conservazione e miglioramento della qualità dell’ambiente urbano;
  • diminuzione dell’impiego di energie non rinnovabili;
  • maggiore sensibilizzazione rispetto alle problematiche ambientali.

Tutte le azioni previste dal Documento di Piano sono quindi confrontate con questi criteri e ciascuna azione è stata analizzata alla luce dei sei criteri al fine di individuare l’effetto positivo/negativo/neutro. Per quanto riguarda il dimensionamento residenziale le indicazioni del PGT consentono una crescita della popolazione residente che risulta più contenuta rispetto alle previsioni dello PRG, con un valore complessivo di incremento di 1.618 abitanti teorici.

Il PGT predisposto nell’ambito della presente attività è stato consegnato al Comune di Gaggiano per la sua presentazione al Consiglio Comunale in vista della prevista adozione.

webpage-iconVisualizza tutti gli elaborati del PGT

 

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.

E’ attivo il progetto FABPIM – Facilitazione Abilitazione Bandi: un nuovo servizio che il Centro Studi PIM dedica esclusivamente ai propri Soci.

www.pim.mi.it/fabpim