Area Ticino Olona. Quadro conoscitivo

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività svolta su incarico di Fondazione Cariplo - Fondazione di Comunità Ticino Olona

GRUPPO DI LAVORO
Franco Sacchi [Direttore responsabile],

Fabio Bianchini [ staff PIM], Elena Corsi [collaboratrice esterna]

CODICE RICERCA
CON_07_18

DATA
Ottobre 2019


CONTENUTO ESSENZIALE

La Fondazione Cariplo – Fondazione di Comunità Ticino Olona ha affidato al Centro Studi PIM l’incarico di ricostruire un quadro conoscitivo del territorio di riferimento, con l’obiettivo di sviluppare una conoscenza approfondita (e aggiornabile nel tempo) del proprio contesto, per meglio focalizzare temi e politiche sui quali accompagnare i tanti progetti che, “dal basso”, possono rafforzare il senso di appartenenza alla comunità e generare uno sviluppo inclusivo e sostenibile.
Il territorio analizzato, per la sua estensione, presenta tratti fisici, socio-demografici ed economici molto disomogenei, frutto di traiettorie di sviluppo differenziate all’interno delle singole aree e tra i singoli comuni.
Il quadro, che parte da una lettura del territorio e delle sue geografie – e da una breve descrizione dei tratti salienti che caratterizzano le 2 Zone Omogenee che lo compongono (capitolo 1) – passa poi ad analizzare caratteristiche ed evoluzione della popolazione residente (capitolo 2), la sua condizione occupazionale e il tessuto produttivo ed economico del territorio (capitolo 3).
Il capitolo 4 analizza gli indicatori che riguardano l’istruzione e l’offerta educativa e culturale, mentre nel capitolo 5, attraverso i dati disponibili, si analizza la condizione sociale degli abitanti, la dotazione del sistema sanitario e assistenziale, provando a far emergere i potenziali, differenziati bisogni.
Condizioni abitative e mercato immobiliare sono il tema del capitolo 6, nel quale viene anche mostrata l’accessibilità complessiva a livello comunale come proxy possibile di attrattività territoriale.
Infine, nel capitolo 7, si propone un quadro riassuntivo delle principali criticità territoriali insieme a una sorta di “guida alle opportunità”, rappresentate da alcuni tratti peculiari del territorio e dall’Agenda Strategica, “sezione” dedicata ai territori del Piano Strategico della Città metropolitana 2019-2021, che fissa alcuni obiettivi da perseguire nelle strategie e nelle politiche di breve-medio periodo.

EMERGENZA COVID-19 – In conformità con le indicazioni del Dpcm del 11/03/2020 e successive proroghe, il Centro Studi PIM comunica la chiusura temporanea dei propri ufficiIl Centro Studi rimane pienamente attivo: dipendenti e collaboratori stanno continuando a lavorare in modalità smart working per garantire operatività e impegni assunti.

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.