EVENTI

Studio d’Area per lo sviluppo del Sud-Milano. Ambito ricompreso tra la A7, la SP40 e la ferrovia Milano-Pavia

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività svolta su incarico del Comune di Lacchiarella, capofila dei soggetti firmatari dello Schema di Accordo tra Province di Milano e di Pavia, Parco Agricolo Sud Milano e Comuni di Binasco, Casarile, Lacchiarella, Noviglio, Pieve Emanuele, Vernate, Zibido S.Giacomo e Siziano

GRUPPO DI LAVORO
Franco Sacchi [Direttore responsabile], Maria Evelina Saracchi [capo progetto], Francesca Boeri, Alma Grieco [staff PIM], Angelo Armentano, Faustino Curti, Roberto Fusari, Misa Mazza [collaboratori esterni]

CODICE RICERCA
CON_26_05

DATA
Maggio 2008


CONTENUTO ESSENZIALE

Il 29.06.2005 la Provincia di Milano ha deliberato uno Schema di Accordo (tra la Provincia di Milano stessa, la Provincia di Pavia, il Parco Agricolo Sud Milano e i Comuni di Basiglio, Binasco, Casarile, Lacchiarella, Noviglio, Pieve Emanuele, Vernate, Zibido S.Giacomo e Siziano) per la redazione di uno Studio d’area finalizzato alla promozione e allo sviluppo dell’ambito territoriale del Sud-Milano, esteso ai Comuni precedentemente citati e, pertanto, ricompresso tra le direttrici infrastrutturali della A7 Milano-Genova, della SP40 Binaschina e della ferrovia Milano-Pavia.

In seguito alla sottoscrizione del suddetto Accordo, avvenuta il 27.9.2005, da parte dei Sindaci o Assessori delegati degli Enti (ad eccezione del Comune di Basiglio), il Comune di Lacchiarella, in qualità di capofila dei Comuni firmatari, ha incaricato il Centro Studi PIM della predisposizione del suddetto Studio d’Area.

Tale Studio si compone di due parti.

La prima parte costituisce il Quadro analitico di riferimento, nel quale vengono descritti:

  • il contesto infrastrutturale;
  • l’assetto urbanistico, ambientale e paesaggistico del comparto territoriale interessato;
  • le criticità relative alla rete viaria (con particolare riferimento all’itinerario della SP40 Binaschina).

La seconda parte costituisce il Quadro propositivo, nel quale vengono sviluppati i temi presentati e discussi in specifici incontri di confronto con gli Enti territoriali interessati, relativamente a:

  • lo schema di assetto del sistema insediativo, con indicazioni in merito a possibili scelte localizzative territoriali di rilevanza sovracomunale;
  • lo schema di assetto del sistema infrastrutturale, con indicazione di ipotesi progettuali finalizzate alla soluzione delle criticità della rete viaria (in particolare dell’itinerario della SP30-SP40 Binaschina) e di iniziative volte al miglioramento del trasporto pubblico intercomunale;
  • lo schema di assetto del sistema ambientale, con indicazione di azioni finalizzate alla tutela e alla fruizione dell’ambiente naturale e del patrimonio paesistico presenti nell’ambito allo studio, oltre a valutazioni sulla sostenibilità ambientale dei differenti scenari progettuali.

Ulteriori approfondimenti riguardano, infine:

  • lo sviluppo dell’intermodalità merci;
  • alcune indicazioni inerenti l’avvio di un processo di perequazione territoriale nel Sud-Milano.

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.

E’ attivo il progetto FABPIM – Facilitazione Abilitazione Bandi: un nuovo servizio che il Centro Studi PIM dedica esclusivamente ai propri Soci.

www.pim.mi.it/fabpim