Un progetto strategico per le Tangenziali di Milano – Discussione e confronto tecnico preliminare

TIPOLOGIA ATTIVITA'
Attività istituzionale a favore della Provincia di Milano - Direzione Centrale Trasporti e Viabilità Programma di collaborazione 2009

GRUPPO DI LAVORO
Franco Sacchi [Direttore responsabile], Saracchi Maria Evelina [capo progetto], Mauro Barzizza [staff PIM]

CODICE RICERCA
IST_08_09

DATA
Settembre 2009


CONTENUTO ESSENZIALE

La collaborazione istituzionale del Centro Studi PIM a favore della Provincia di Milano (Direzione Centrale Trasporti e Viabilità) per l’anno 2009 a previsto, tra le altre, l’attività relativa al “Progetto strategico per le Tangenziali di Milano”.

Nel merito, la Provincia di Milano e Milano Serravalle – Milano Tangenziali hanno organizzato un seminario (dal titolo “Un progetto strategico per le Tangenziali di Milano”, tenutosi il 19 febbraio 2009) con l’intento di sollecitare una discussione ed un confronto tecnico preliminare sul tema della modernizzazione e rifunzionalizzazione dell’ormai obsoleto sistema tangenziale milanese, a partire dai problemi dell’infrastruttura e del traffico, ma affrontando contemporaneamente anche la questione del rapporto tra il sistema infrastrutturale, la città e il territorio.

Nell’ambito di tale seminario, il PIM è stato chiamato ad esporre il proprio contributo tecnico alla discussione sugli aspetti trasportistici ed urbanistici, intervenendo con l’illustrazione di due documenti settoriali di analisi e valutazione:

  • dello stato attuale del sistema tangenziale milanese, in termini di carichi di traffico circolanti (valutati anche in relazione alle tendenze evolutive registrate nell’ultimo decennio) e di caratterizzazione del contesto insediativo (con particolare riferimento alle funzioni localizzate in corrispondenza dei nodi del sistema infrastrutturale);
  • degli scenari progettuali previsti nell’area metropolitana, sotto il profilo infrastrutturale/trasportistico (principali previsioni di intervento e conseguenti carichi di traffico attesi) e delle possibilità di “rigerarchizzazione” delle funzioni urbane in corrispondenza dei nodi infrastrutturali, anche in relazione ai nuovi possibili livelli di accessibilità ed integrazione con il sistema del trasporto pubblico;
  • degli specifici interventi in programma lungo il sistema tangenziale, individuando i nodi con criticità residue;
  • delle possibili strategie di intervento attuabili per migliorare le condizioni di circolazione lungo la A50 Tangenziale Ovest, in relazione al ruolo da essa svolto nello scenario infrastrutturale futuro.

Il PIM ha poi provveduto a redigere una sintesi ragionata degli interventi tenutisi al seminario, comprensiva degli approfondimenti predisposti ed illustrati dai diversi partecipanti alla discussione, relativamente a:

  • gli aspetti trasportistici (sintesi dell’intervento del PIM);
  • gli aspetti ingegneristici, ossia le proposte tecniche di adeguamento e potenziamento della A50 Tangenziale Ovest di Milano;
  • gli aspetti tecnologici, ossia le opportunità offerte dai sistemi di infomobilità;
  • gli aspetti ambientali, in termini di sostenibilità dei progetti infrastrutturali nel particolare contesto del Parco Agricolo Sud Milano;
  • gli aspetti urbanistici, in termini di analisi di nodi, città e territorio (sintesi dell’intervento del PIM);
  • gli aspetti urbanistici legati alle previsioni del Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano.

Questo sito web utilizza i Cookies, anche di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione. Continuando ad usufruire di questo sito l’utente acconsente ed accetta l’uso dei Cookies.

E’ attivo il progetto FABPIM – Facilitazione Abilitazione Bandi: un nuovo servizio che il Centro Studi PIM dedica esclusivamente ai propri Soci.

www.pim.mi.it/fabpim