Chi siamo

Sessant’anni di studi, piani e progetti che hanno accompagnato lo sviluppo dell’area milanese

Nella sua lunga esperienza il PIM ha realizzato, coerentemente con la sua missione istituzionale, un vastissimo repertorio di studi, piani e progetti riguardanti non solo la pianificazione territoriale, ma anche interventi operativi in materia di infrastrutture di mobilità, di riqualificazione ambientale, di sviluppo socio-economico locale (dal Piano “turbina”, ai Piani Territoriali Comprensoriali, al Piano Direttore Territoriale Provinciale, al Piano Territoriale del Parco Agricolo Sud Milano) e ha promosso e sviluppato idee-progetto che oggi sono diventate concrete realizzazioni (dal “passante ferroviario” ai parchi metropolitani).
Negli ultimi 20 anni l’attività del Centro Studi si è principalmente sviluppata a supporto degli atti di pianificazione e programmazione degli Enti (pianificazione strategica e territoriale, urbanistica, della mobilità, paesistico-ambientale, VAS, studi su struttura e trasformazioni socio-economiche e territoriali della regione urbana milanese).
Accanto alle attività di supporto alla predisposizione degli atti di pianificazione e programmazione dei singoli Enti, il PIM ha sviluppato in questi anni numerose altre attività di servizio a favore dei Soci.

Cos'è il Centro Studi PIM

Il Centro Studi per la Programmazione Intercomunale dell’area Metropolitana svolge attività di supporto operativo e tecnico-scientifico nei confronti dei Comuni associati e di altri soggetti pubblici.

Enti Associati

Il Centro Studi PIM è un’associazione volontaria di Enti pubblici locali. Ogni Comune Socio del Centro Studi PIM è titolare di una quota associativa ogni…

Organi dell'associazione

Assemblea dei Soci L’Assemblea dei Soci è costituita dai rappresentanti degli Enti associati, in persona del Sindaco di ciascun Comune e dei Presidenti delle Province…

La Storia del PIM

Sessant’anni di idee, studi e progetti che hanno accompagnato lo sviluppo socio-economico e territoriale  dell’area milanese.

Rendiconto e programma

Collana istituzionale di rendicontazione delle attività del PIM e sulla programmazione annuale, approvata annualmente dall’Assemblea dei Soci.

Struttura tecnica e sede

Accanto agli specialisti in materia urbanistica e territoriale operano esperti in economia regionale, viabilità e trasporti, pianificazione paesistico-ambientale, progettazione di SIT.

Esperienza e competenza

Il PIM può contare su un collettivo di professionisti capace di coniugare elevata competenza disciplinare – nei settori dell’urbanistica e del territorio, dell’economia regionale, della viabilità e trasporti, dell’ambiente e del paesaggio, della progettazione e gestione di sistemi informativi territoriali – a una consolidata esperienza sedimentata nella realtà milanese e lombarda.

Il valore della conoscenza

Il Centro Studi PIM, oltre a disporre di una vasta conoscenza sulla struttura, le funzioni, le modalità operative degli Enti Locali, ha accumulato un ampio patrimonio di conoscenze sul territorio metropolitano (trasformazioni fisiche, dinamiche socio-economiche, politiche, piani e progetti, ecc.) che organizza attraverso un Sistema Informativo Territoriale.

Reti di relazioni

Grazie all’ampia e consolidata rete di relazioni istituzionali, sociali e tecniche, il PIM è in grado di accompagnare efficacemente i processi di concertazione delle politiche territoriali.

Integrazione disciplinare

Il PIM dispone di un’organizzazione flessibile in grado di integrare le risorse interne con risorse esterne, attraverso collaborazioni specialistiche e sinergie con Università, altri centri di ricerca o tecnostrutture pubbliche.

Un sistema di gestione certificato ISO 9001:2008

Il sistema di gestione per la qualità del PIM è certificato in conformità alla normativa UNI EN ISO 9001:2008.

Una dotazione informatica avanzata​

Il PIM dispone di una strumentazione hardware e software costituita da una rete locale di workstation UNIX e PC che, oltre all’ordinaria attività di office automation, è dedicata all’utilizzo di GIS, CAD e 3D. Tale strumentazione, compatibile con quella utilizzata dai SIT della Regione Lombardia e delle Province lombarde, consente la produzione di documenti digitali e la loro stampa a colori, anche di grande formato, sia su plotter professionali che su stampanti laser di ultima generazione.