Collaborazione tecnico-scientifica alla redazione della Variante generale al PGT, della VAS e del PUGSS del Comune di Magnago

 Collaborazione tecnico-scientifica alla redazione della Variante generale al PGT, della VAS e del PUGSS del Comune di Magnago

Informazioni

Tipologia Attività

Attività Istituzionale soggetta a contributo aggiuntivo (artt. 2 e 3 dello Statuto) a favore di Comune di Magnago

Direttore

Franco Sacchi

Gruppo di lavoro

Angelo Armentano [capo progetto] Francesca Boeri [staff PIM], Elena Corsi, Claudia Solarino, Vittorio Tarantini [consulenti esterni]

Codice Ricerca

IST_24_19

Data

Gennaio 2024


L’Amministrazione Comunale del Comune di Magnago ha manifestato l’esigenza di un completo rinnovamento del proprio PGT comunale, in modo da dotare il Comune di un Nuovo Piano, flessibile e adattabile ai cambiamenti in corso, improntato a una riduzione del consumo di suolo e all’applicazione di nuovi dispositivi di incentivazione per la rigenerazione urbana del tessuto urbano consolidato.
Alla luce delle trasformazioni avvenute alla scala metropolitana e in un quadro normativo regionale in fase di perfezionamento, con l’approvazione delle LR 31/2014 e LR 18/2019, la riduzione del consumo di suolo e la rigenerazione della città consolidata rappresentano i temi cardini con i quali i Comuni lombardi sono chiamati a confrontarsi nella definizione delle proprie strategie di sviluppo territoriale.
La collaborazione ha interessato il coinvolgimento tecnico-operativo in tutte le fasi del procedimento avviato, dove il PIM ha operato in stretto rapporto con gli Uffici Tecnici del Socio, con i cui responsabili sono state discusse le diverse fasi di lavoro. Il Gruppo di progettazione ha partecipato a differenti incontri per verificare le diverse fasi del lavoro e illustrarne i contenuti ai tecnici e agli amministratori.
La prima fase è stata incentrata alla redazione del documento di indirizzo iniziale “Linee Guida” approvato dalla GC e successivamente si è concentrata sul supporto tecnico-operativo alla redazione degli elaborati e delle deliberazioni consiliari previsti quali adempimenti comunali dalla LR 18/2019, entrata in vigore successivamente all’avvio del procedimento di redazione della Variante generale al PGT.
Sono stati inoltre curati tutti gli aspetti relativi all’organizzazione degli incontri partecipativi, che si sono svolti sia in modalità videoconferenza che in presenza, con l’obiettivo di garantire il coinvolgimento di tutti i cittadini e soggetti economici che gravitano nel Comune. Sono state inoltre curati tutti gli aspetti relativi alla comunicazione del piano, sia dal punto di vista grafico con la creazione di materiali divulgativi, che online attraverso la gestione dei profili social del PGT e del sito web dedicato pgtmagnago.altervista.org
Successivamente è stato redatto il quadro conoscitivo della Variante generale al PGT: a partire dall’analisi delle istanze presentate dai cittadini, esso è stato radicalmente riconfigurato rispetto al pre-vigente PGT, sia dal punto di vista dei documenti che lo compongono che dei contenuti analitici, con l’obiettivo di dotare il PGT di un quadro di riferimento di facile lettura e aggiornato rispetto alle dinamiche economico-territoriali che hanno influenzato lo sviluppo del territorio comunale e di tutto il quadrante metropolitano all’interno del quale il Comune gravita e ha radicato relazioni territoriali e funzionali, ma soprattutto opportunamente approfondito per supportare le scelte di Piano.
In questa fase sono stati inoltre redatti i documenti relativi alla fase di scoping della VAS – Valutazione Ambientale Strategica, ai sensi della normativa vigente, organizzata la Prima conferenza VAS, analizzate e controdedotte le osservazioni pervenuti dagli enti competenti in materia ambientale.
La fase di formulazione della proposta di Variante generale al PGT con esplicitazione delle scelte relative all’assetto territoriale ed infrastrutturale proposto, al dimensionamento, alle scelte territoriali per le principali funzioni urbane, per i servizi è stata interessata da numerosi incontri in presenza con il Socio, finalizzati alla ridefinizione degli Ambiti di Trasformazione del Documento di Piano, alla riorganizzazione della disciplina del TUC – Tessuto Urbano Consolidato e del territorio agricolo, all’individuazione di politiche di rigenerazione urbana diffusa, anche rispetto ai criteri di compensazione, perequazione ed incentivazione urbanistica, oltre alla definizione della programmazione dei servizi comunali del Piano dei Servizi.
L’attività si è conclusa, su indirizzo del Socio, con la redazione del “Documento Strategico e di indirizzo per la pianificazione e la rigenerazione urbana”, finalizzato alla ridefinizione degli adempimenti comunali previsti dalla LR 18/2019.
Su decisione del Socio e a seguito del rinnovo dell’AC, l’attività è stata interrotta prima dell’avvio della fase di adozione della proposta di Variante generale al PGT in oggetto

Articoli correlati