Ri-classificazione sismica del territorio nazionale

Con l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 sono stati emanati i criteri di nuova classificazione sismica del territorio nazionale, basati sugli studi e le elaborazioni più recenti relative alla pericolosità sismica del territorio, ossia sull’analisi della probabilità che il territorio venga interessato in un certo intervallo di tempo (generalmente 50 anni) da un evento che superi una determinata soglia di intensità o magnitudo.
Il provvedimento detta i principi generali sulla base dei quali le Regioni, a cui lo Stato ha delegato l’adozione della classificazione sismica del territorio (Decreto Legislativo n. 112 del 1998 e Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 – “Testo Unico delle Norme per l’Edilizia”), hanno compilato l’elenco dei comuni con la relativa attribuzione ad una delle quattro zone, a pericolosità decrescente, nelle quali è stato riclassificato il territorio nazionale.

Zona sismica AgAccelerazione con probabilità di superamento pari al 10% in 50 anni
Zona 1 – E’ la zona più pericolosa. Possono verificarsi fortissimi terremoti ag > 0.25
Zona 2 – In questa zona possono verificarsi forti terremoti 0.15 < ag ≤ 0.25
Zona 3 – In questa zona possono verificarsi forti terremoti ma rari 0.05 < ag ≤ 0.15
Zona 4 – E’ la zona meno pericolosa. I terremoti sono rari ag ≤ 0.05

_Maggiori informazioni sullo stato della riclassificazione sismica delle regioni: www.protezionecivile.gov.it
_Maggiori informazioni sulle nuove disposizioni della Regione Lombardia in tema di Rischio Sismicowww.protezionecivile.regione.lombardia.it


_Visualizza a schermo intero/allow full screen

CREDITS
Elaborazione GIS a cura del Centro Studi PIM su dati tratti dal sito www.protezionecivile.gov.it
La mappa riporta la posizione approssimativa degli epicentri dei terremoti con magnitudo > 5.0 registrati tra il 1900 e il 2016 [fonte dati: Wikipedia].
La mappa riporta la sequenza temporale dello sciame sismico che ha interessato il Centro Italia nel periodo 24 agosto 2016 / 31 ottobre 2016 [fonte: INGV, 2016].
Per il territorio di Regione Lombardia: la mappa riporta la riclassificazione sismica regionale entrata in vigore il 10 aprile 2016.

SMS solidale al 45500

SMS solidale al 45500

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × uno =

SHARES